Osteopata Chinesiologo a Figline e Incisa Valdarno
Visita lo Studio
Figline Valdarno
Contattami
392 972 5232
Orari di apertura
Lun - Ven: 8:00 - 20:00
Mal di schiena

Il mal di schiena d’autunno

Ormai siamo arrivati alla fine di ottobre, abbiamo ripreso pienamente i nostri ritmi lavorativi, avviato i progetti elaborati durante l’estate e, se siamo davvero virtuosi, abbiamo anche mantenuto la promessa di iniziare e continuare un’attività sportiva. Eppure ecco che, puntuale, d’autunno, torna il mal di schiena.

Indice degli argomenti:

  1. Perché in autunno aumentano i dolori?
  2. L’importanza di una visita specialistica

Perché in autunno aumentano i dolori?

In questo caso la responsabilità è condivisa tra natura e uomo. Gli sbalzi di temperatura sono frequenti e non di rado spalle e collo sono esposti al vento. Anche l’umidità dell’aria aumenta e spesso ci infastidisce più del freddo. Inoltre la diminuzione della luce influenza il tono dell’umore, che subisce una flessione, rendendoci più sensibili al dolore. Inevitabili, poi, gli errori posturali durante la giornata lavorativa. Tante ore in macchina, alla scrivania o in piedi non possono fare altro che acuire le situazioni già critiche. Tra le zone più comunemente colpite dal dolore e più frequentemente trattate dall’osteopata, ci sono quella cervicale e quella lombare. L’autunno ci riporta insomma tutti i doloretti che l’estate, con il suo tepore, il relax vacanziero e un po’ di movimento in più, sembrava avere spazzato via.

L’importanza di una visita specialistica

Pare che siano circa 15 milioni gli italiani sofferenti per il mal di schiena e che molti di essi non si rivolgano al medico per risolverlo. Farmaci antidolorifici o soluzioni fai-da-te sono molto diffusi, ma è necessario ricordare che, pur dando sollievo immediato, rischiano di cronicizzare la situazione dolorosa, rendendo più difficile la soluzione definitiva del problema. Rivolgersi tempestivamente ad uno specialista consente di comprendere prima e più facilmente le cause del dolore, che possono essere di origine meccanica, posturale, traumatica o congenita.

Prima che gli alberi si siano completamente spogliati delle foglie, dunque, sarà opportuno avere già fatto una prima visita da uno specialista! Intervenire per tempo sul mal di schiena consente di accorciare i tempi di guarigione e di evitare un’eccessiva assunzione di farmaci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivimi su Whatsapp
Posso aiutarti?
Ciao ,
come posso aiutarti ?